Mimmo Lucano


Palazzo Mediceo, domenica 2 giugno ore 19:00 | ingresso libero

 MIMMO LUCANO

RIACE. UN MODELLO DA RICORDARE

 

“C’erano persone senza una casa qui, e c’erano case senza persone. È semplice!”.
Si potrebbe riassumere così, con questa semplice affermazione, quello che è stato il “Modello Riace”. Un esempio di integrazione e condivisione che ha portato un paese di 900 abitanti della provincia di Reggio Calabria ad essere conosciuto in tutto il mondo, insieme a colui che ha dato vita a tutto ciò, ovvero il suo sindaco Domenico Lucano detto Mimmo.

Ma chi è Mimmo Lucano? Divenuto celebre in Italia e nel mondo per il suo approccio nella gestione di immigrati e rifugiati politici, nel 2010 il sindaco si posiziona terzo nella World Mayor, la classifica dei migliori sindaci del mondo. Nel 2016 la rivista americana Fortune lo mette tra le 50 personalità più influenti al mondo. Eppure, in Italia, Lucano viene processato e il 16 ottobre 2018 il Tribunale di Locri gli impone il divieto di dimora, ancora in vigore, sul territorio di Riace per “favoreggiamento all’immigrazione clandestina“. 

Questa è la storia del Modello Riace e di Mimmo Lucano, che sarà nostro ospite a MemoFest per aiutarci non dimenticare, anche in tempi così confusi e disorientanti, che la convivenza tra culture e popolazione è possibile e può portare a scoperte meravigliose. 

 

 

Domenica 2 giugno alle ore 19 festeggeremo con Mimmo Lucano la Festa della Repubblica, quella Repubblica che vorremmo fosse fatta di tanti Modelli Riace.

   

 

Scopri gli altri ospiti in programma al MemoFest di Seravezza!