Memorie dal Mondo – YOGA


 

MEMORIE DAL MONDO – YOGA

Dopo la Milonga del 2018 e il Coro Altreterre del 2019, il nostro viaggio tra memorie lontane quest’anno ci fa avvicinare allo YOGA.

 
 
Nel 2021 la nostra sezione “Memorie dal Mondo” ci porta in India, e lo fa attraverso un evento imperdibile organizzato da Silvia Tagliagambe dall’associazione Quieta.mente:
 
La Memoria che libera il presente
domenica 27 giugno dalle 09:30 alle 12:00
ingresso gratuito
prenotazione obbligatoria a silvia.tagliagambe@quietamente.eu

Dialogo e pratica yoga aperta a tutti, anche a chi non ha mai praticato.
I testi yogici ci ricordano che la memoria è una raccolta di impressioni che possono essere sia corrette che erronee o illusorie. Quindi come far sì che il ricordo non diventi coazione a ripetere o un’abitudine assopita e comoda, bensì un bagaglio collocato nel suo contesto da cui trarre informazioni utili per il presente?

Lo yoga e la pratica ci aiutano a comprendere che tra dimenticare, o al contrario ripercorrere ciecamente, esiste una terza via di lucidità consapevole, che cercheremo di scoprire.

“La Memoria che libera il presente” è un evento aperto a tutti ed è gratuito, come tutti gli eventi MemoFest. 

Portare un asciugamano e un tappetino!

yoga

Breve storia di “Memorie dal Mondo”

La quarta edizione del Festival della Memoria (MemoFest 2018) ha portato una novità: la sezione “Memorie dal Mondo”, un appuntamento speciale che ogni anno ci conduce in terre lontane alla scoperta di culture, musiche, filosofie, danze e arti di popoli diversi
 
Nel 2018 abbiamo deciso di ospitare nel centro storico di Seravezza le note calde del tango, mettendo in scena una “Milonga” argentina intensa ed emozionante. Nel 2019 MemoFest ha avuto il piacere di ospitare una corale trentina composta da 54 elementi, il Coro Altreterre, che da quasi vent’anni si occupa della “coralità d’altrove”, con un repertorio che parla di viaggi, di incontri, di tragedie lontane, di preghiere universali e di tradizioni antiche. Nel 2020 il viaggio di “Memorie dal Mondo” è stato affidato agli artisti de La Seravezziana, nota galleria e vivace comunità artistica di Seravezza, i quali che ci hanno accompagnato in un percorso d’arte all’interno dell’Area Medicea sviscerando la tematica della memoria applicata al viaggio.