Memorie dal Mondo


 

MEMORIE DAL MONDO

Dalla Milonga del 2018 al Coro Altreterre del 2019, un viaggio sorprendente tra memorie lontane

 
La quarta edizione del Festival della Memoria (MemoFest 2018) ha portato una novità: la sezione “Memorie dal Mondo”, un appuntamento speciale che ogni anno ci conduce in terre lontane alla scoperta di culture, musiche, danze e arti di popoli diversi. Nel 2018 abbiamo deciso di ospitare nel centro storico di Seravezza le note calde del tango, mettendo in scena una “Milonga” argentina intensa ed emozionante.
 
Nel 2019 MemoFest ha avuto il piacere e l’onore di ospitare una corale trentina che ha messo in scena uno spettacolo senza eguali. Formato da 54 elementi, il Coro Altreterre da quasi vent’anni si affaccia alla ricca e variegata realtà corale con l’ambizione di dedicarsi in modo esclusivo alla “coralità d’altrove”, con la ricerca di un repertorio che arrivi sempre da oltre confine, dalla ricchezza culturale e musicale delle genti di altre terre da cui il coro prende il nome. Un repertorio che parla di viaggi, di incontri, di tragedie lontane, di preghiere universali, di tradizioni antiche; di minoranze dimenticate, di storie che non sono scritte sui libri, di piccole o grandi avventure, e di sguardi curiosi nella quotidianità di persone che stanno dall’altra parte del pianeta.
 
Nel 2020 il viaggio di “Memorie dal Mondo” è affidato agli artisti de La Seravezziana, nota galleria e vivace comunità artistica di Seravezza, i quali che ci accompagneranno in un percorso d’arte all’interno dell’Area Medicea sviscerando la tematica della memoria applicata al viaggio. Non vediamo l’ora di vederli a lavoro!
 
 Ci vediamo a Seravezza!